3D Motus Tecnologie
Nel nostro laboratorio utilizziamo 2 diversi tipi di stampanti 3D e il loro rispettivo funzionamento si basa su tecnologie profondamente diverse ma hanno in comune un pricipio: sono processi additivi in cui il materiale viene depositato a strati uno sull'altro e l'oggetto si sviluppa lungo la sua altezza.
La scelta del tipo di stampante da utilizzare va ponderata attentamente dato che tra di esse vi possono essere sostanziali differenze di costi, tempi di stampa, formato e materiale utilizzato. Tale scelta è guidata dalle esigenze del cliente e dallo scopo e dall'utilizzo che l'oggetto avrà.

Stampa FDM (Fused Deposition Modeling)

La modellazione a deposizione fusa utlizza materiale plastico solitamente confezionato in bobine di filamento del diametro di pochi millimetri.
Tale filamento viene srotolato e spinto da un meccanismo a molla all'interno di un ugello riscaldato che lo scioglie e lo estrude. A sua volta l'ugello è montato su una testina in grado di muoversi su 3 assi tramite un meccanismo di controllo numerico programmabile da un software.

3D motus stampa FDM
3D motus stampa SLA

Stampa SLA (stereolithography apparatus)

La stereolitografia laser utilizza come materia prima una speciale resina liquida che è in grado di solidificare se esposta alla luce (fotopolimerizzazione). Questa è contenuta in una vaschetta trasparente e in cui viene immerso il piatto di stampa. Un laser viene proiettato in maniera selettiva da sotto la vaschetta e scandisce la superficie del liquido in corrispondenza del piatto di stampa sul quale viene solidificato il primo strato dell' oggetto. Successivamente il piatto viene alzato di pochi micron e il laser prosegue a solidificare un nuovo strato sul precedente fino al completamento.
Al termine l'oggetto viene estratto dalla resina liquida e sottoposto a luce ultravioletta per completare la polimerizzazione.



Materiali

Per qualsiasi maker la scelta del materiale da utilizzare è un fattore che influisce su ogni aspetto della lavorazione oltre che sull'utilizzo dell'oggetto stampato.
Nel nostro laboratorio puoi trovare una vasta gamma di filamenti per stampa 3D tra quelli più diffusi sul mercato e possiamo ordinare per te qualsiasi tipologia di materiale tra quelli più insoliti, sia in versione di prova (solitamente qualche metro) che in bobina.
Le combinazioni di colori e aspetto superficiali sono moltissime: a te la scelta.
C'è una costante innovazione nel campo dei materiali per Stampa 3D: ne esistono già a centinaia, dai materiali tecnici a quelli biodegradabili, per qualsiasi applicazione.
Nel nostro laboratorio abbiamo scorte di diversi materiali in svariati colori:

3D motus PLA

PLA

Il più versatile e il più diffuso materiale per la prototipazione rapida FDM. Deve il suo successo alla sua ecocompatibilità: si tratta infatti di un derivato di piante come mais, grano o barbabietola ed è completamente compostabile. I suoi impieghi sono innumerevoli e il suo costo relativamente basso.

3D motus ABS

ABS

È stato il primo materiale a venire utilizzato nelle stampanti 3D FDM: un vero cult. Le sue caratteristiche sono un'elevata resistenza ad alte temperature, alta duttilità e solidità ed è consigliato nella realizzazione di meccanismi, ingranaggi e oggetti sottoposti ad attrito.

3D motus nylon

NYLON

Uno dei migliori materiali per stampa 3D in termini di resistenza ed affidabilità. Viene utilizzato per produrre i classici fili da pesca, notoriamente resistentissimi. È indicato per produrre oggetti dalla notevole resistenza a trazione (è in grado di allungarsi del 300% prima di rompersi).

3D motus gomma

GOMMA

Particolare polimero termoplastico che imita la gomma in ogni particolare. Consente di stampare guarnizioni, gadget, pneumatici per modellini e altri oggetti gommosi con un'ottima durata nel tempo, che richiedono resistenza alla lacerazione e assorbimento degli impatti.

3D motus CPE

CPE

Co-poliestere la cui caratteristica principale è la notevole resistenza agli agenti chimici; ha inoltre un'ottima durezza e una buona stabilità dimensionale. Ideale sia per prototipi funzionali che per parti meccaniche soggette ad alta temperatura, oltre che per essere utilizzato a contatto con sostanze chimiche in grado di aggredire altri materiali plastici.

3D motus PC

PC

Il policarbonato è un materiale trasparente che, stampato in FDM, mantiene una buona chiarezza ottica simulando superfici traslucide che la luce è in grado di trapassare. Oltre che molto gradevole alla vista è in grado di resistere fino a 110° e questo lo rende adatto alla produzione di stampi e utensili.